By A Web Design

Cerca

direttore Pierluigi Mantini

Generi e Generazioni

Pari opportunità

Leggi tutto... La Camera dei deputati ha approvato definitivamente una proposta di legge che favorisce la parità di genere nei consigli comunali

Il 13 novembre 2012 la Camera ha approvato definitivamente la proposta di legge A.C. 3466-B volta a promuovere la parità effettiva di donne e uomini nell’accesso alle cariche elettive e ai pubblici uffici delle autonomie territoriali. 

In particolare, il provvedimento introduce nella legislazione elettorale dei consigli comunali con popolazione superiore ai 5.000 abitanti e dei consigli circoscrizionali, due misure rilevanti: una quota di lista, in virtù della quale nessuno dei due sessi può essere rappresentato nelle liste in misura superiore ai due terzi dei candidati; la c.d. doppia preferenza di genere, ossia la possibilità di esprimere due preferenze per i candidati a consigliere comunale: una per un candidato di sesso maschile e l’altra per un candidato di sesso femminile della stessa lista. In caso di mancato rispetto della disposizione, si prevede l’annullamento della seconda preferenza.

Leggi tutto...

Diritti, contratti, eredità Che cosa sta già cambiando per le coppie gay in Italia

Leggi tutto... Sempre più gay e lesbiche rivendicano diritti a colpi di carte bollate. La settimana scorsa il primo ricorso di una coppia italiana alla Corte europea dei diritti umani

A Strasburgo Antonio Garullo, 47 anni, e Mario Ottocento, 40, di Latina, hanno presentato ricorso alla Corte europea dei diritti umani per vedere riconosciuto il loro matrimonio in Italia. Sono stati la prima coppia gay italiana a sposarsi all’estero, nel 2002 in Olanda.

Il ricorso, un chilo e mezzo di documenti e argomentazioni giuridiche, è l’ultimo atto di una lunga battaglia legale per riempire quella linea vuota. Non è una battaglia solitaria: sempre più gay e lesbiche, in assenza di una regolamentazione per le coppie omosessuali in Italia, chiedono a colpi di carte bollate l’accesso a diritti e doveri nel nostro Paese.

Leggi tutto...

La ricchezza della terza età

Leggi tutto...

Tra i vari problemi con cui la nostra società si trova costretta a confrontarsi, sicuramente la condizione degli anziani è uno di questi. Anziani, che sempre più spesso vivono in uno stato di disinteresse generale, emarginati dal tessuto sociale e abbandonati al proprio destino.

Ma è opportuno che ognuno di noi si chieda chi sono effettivamente gli anziani? A che età una persona può considerarsi anziano? E soprattutto, cosa può pretendere un anziano dalla società e cosa può ancora dare alla collettività, a chi e in che modo? Bisogna considerare che proprio grazie al benessere generale i sessantenni, quelli che fino a pochi anni fa erano considerati anziani, oggi non lo sono più. Oggi i sessantenni lavorano ancora.

Leggi tutto...

Il Governo approva il piano nazionale per la famiglia

Leggi tutto... Si pongono finalmente le basi per dare alla famiglia il giusto ruolo e riconoscimento all'interno della società 

Su proposta del Ministro Andrea Riccardi, nella seduta del Consiglio del Ministri del 7 giugno 2012 è stato approvato il Piano nazionale per la famiglia. È la prima volta che nel nostro Paese viene adottato uno strumento contenente linee di indirizzo omogenee in materia di politiche familiari, garantendo centralità e cittadinanza sociale alla famiglia attraverso una strategia di medio termine che supera la logica degli interventi disorganici e frammentari avuti sino ad oggi.

Il testo, elaborato dal Comitato tecnico-scientifico dell'Osservatorio nazionale sulla famiglia, è stato approvato come bozza dall'Assemblea dell'Osservatorio il 23 giugno 2011 dopo un ampio confronto, sia in sede di Osservatorio sia attraverso la Conferenza nazionale di Milano del novembre 2010.

Leggi tutto...

Dal dire al fare, 6 proposte di sostegno alla famiglia

Leggi tutto... Le famiglie numerose credono nel futuro

Riceviamo e pubblichiamo 6 proposte di intervento dell'Associazione Nazionale Famiglie Numerose per il sostegno dei cittadini e delle famiglie. Si tratta di sei misure che, pur nel giusto rigore della fase attuale di spending review dello Stato italiano, rendono possibile un fisco più equo. Qui di seguito pubblichiamo le sei linee di intervento dell'ANFN:

  1. fiscalità della famiglia: situazione attuale, considerazioni e proposte;
  2. lavoro femminile e famiglia, innalzamento età pensionabile: proposte;
  3. tariffe “sociali” e famiglia: acqua, energia elettrica, gas-metano situazione attuale e proposte;
  4. ISEE e famiglia: situazione attuale e proposte;
  5. tariffa rifiuti (tarsu o tia);
  6. reddito che determina il famigliare a carico.

Leggi tutto...

Rapporto UNICEF su povertà infantile nei paesi ricchi: Italia agli ultimi posti

 

Leggi tutto... Italia 29^ su 35 Paesi

Mentre prosegue il dibattito sulle misure di austerità e sui tagli alla spesa sociale, un nuovo rapporto dell’UNICEF rivela la portata della povertà e della deprivazione materiale infantile nelle economie avanzate del mondo. 

Nell’Unione Europea (più Norvegia e Islanda) a circa 13 milioni di bambini e adolescenti mancano gli elementi di base necessari al loro sviluppo. Nel frattempo, 30 milioni di minorenni – nei 35 paesi a economia avanzata dell'OCSE – vivono in povertà. Il rapporto "Misurare la povertà tra i bambini e gli adolescenti" - il numero 10 della serie denominata Innocenti Report Card - realizzato dal Centro di Ricerca Innocenti dell’UNICEF, esamina la povertà e la deprivazione materiale infantile in tutto il mondo industrializzato, presentando classifiche di paesi e analisi comparate.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 3